biografia

Donne smarrite, uomini ribelli

2018 - Cairo editore, Milano


Emilio Rivolta, cinquant’anni, affetto da una sindrome bipolare di tipo due, rievoca la fine dell’amore con Elisa, una giovane intellettuale molto politicamente corretta con la quale, tra alti e bassi, ha passato l’ultimo anno. Leccandosi le ferite, si chiede se la loro storia non sia finita anche per ragioni ideologiche. Per reazione, si butta in avventure con altre donne: Rosa Lee, strampalata coreana conosciuta in una app di incontri; Dolores, con cui fugge alle Canarie; Orsola, cassiera di supermercato dai giorni tutti uguali; Ondina, giovane autodistruttiva, timida e talentuosa, che tra crolli e ricoveri compare e scompare a intermittenza… Tutte, per differenti ragioni, gli sembrano smarrite e infelici. Nevrotiche e fuori contesto nella realtà metropolitana. Compresa la sua più cara amica, che ha perso la testa per un uomo brillante, ma narcisista e manipolatore. Donne smarrite, uomini ribelli è un’opera spietata e coinvolgente sulla difficoltà di costruire rapporti solidi e duraturi nella società liquida di oggi. Racconta, con amarezza e ironia, la lotta per ritrovarsi nella realtà quotidiana degli affetti. Un romanzo di formazione sentimentale, dove le relazioni oscillano fra euforia e depressione, ma la lotta fra i sessi cerca sempre di ricomporsi in una visione di comune speranza.